sabato 25 febbraio 2017

Fuffa

Bella persona Orlando, un signore, ma al cospetto dei due fenomeni, Renzi ed Emiliano, c'è poco da fare, tertium non datur. Si è ormai chiarito che la democrazia premia il prodotto ben confezionato, la narrazione interessante, il tranquillo uomo di apparato, per tanto che sia perbene e al limite anche un po' capace, non accende la fantasia e non riscalda i cuori, per quello ci vuole il centravanti che buca la rete. Ci vuole un Emiliano con la sua aurea da magistrato del popolo (anche se non piace a tutti perché è grosso che pare un armadio), o un Renzi con la sua idea smart della vita, generazione Steve Jobs ("è uno spaccone, sì, ma almeno è spigliato", così dicono in giro). Tutta fuffa, si sa, ma sta di fatto che è la fuffa a fare la differenza. Ah, non ti sta bene? Problemi tuoi, il mondo non gira attorno al tuo ombelico, gira attorno alla fuffa (magari Orlando mi smentisce e vince il congresso, nel caso gli avrò portato bene).